Guida all’acquisto di Reti in acciaio Inox

  • admin
  • Nov 20, 2018
  • Commenti disabilitati su Guida all’acquisto di Reti in acciaio Inox

Nell’acquisto di reti in acciaio inox per nastri trasportatori, gli aspetti da considerare sono numerosi, per questo è importante scegliere un articolo resistente, compatto ma soprattutto efficiente. Ci sono molte altre opzioni che potrebbero sostituirle ma qui vedremo nel dettaglio come questo prodotto si dimostra essere il migliore se si desidera un risultato soddisfacente e duraturo.

Caratteristiche del prodotto:
Molto spesso le reti inox vengono sottoposte a continui sforzi, per cui la loro produzione è studiata accuratamente con lo scopo di far fronte ai vari disturbi che potrebbero presentarsi; andiamo quindi ad analizzarli nel dettaglio:

-Corrosione: questo inevitabile fenomeno è una delle maggiori problematiche da affrontare nella scelta di un prodotto di qualità. Il materiale componente queste reti, l’acciaio inox, è una lega estremamente resistente contro la maggior parte degli elementi corrosivi che possono intaccare la struttura.
-Temperatura: durante il loro impiego potrebbe essere necessaria un’esposizione a temperature estreme, anche per un lungo periodo di tempo. Attraverso un’alta concentrazione di nichel e cromo il metallo acquisisce un’ottima resistenza termica, che previene la sua sfaldatura anche a temperature molto elevate.
-Ossidazione: l’acciaio inossidabile sfrutta le proprietà del cromo per formare a contatto con l’ossigeno un sottile strato protettivo, e quindi non necessita di trattamenti antiossidanti per mantenere la sua lucentezza.

Le reti possono essere quadrate, rettangolari o a maglia differenziata, modificando in base alla forma il grado di flusso d’aria.
Inoltre l’acciaio utilizzato possiede molte caratteristiche vantaggiose che lo rendono una soluzione versatile ed efficiente:
è ottimo per usi igienici, facile da pulire, semplice da lavorare e totalmente riciclabile.

Pericoli a cui possono essere sottoposte:
Come tutti i materiali l’acciaio inox ha un limite ed in determinate applicazioni può incappare in alcune difficoltà, queste sono nello specifico:

-Contaminazione ferrosa: se il prodotto è soggetto a operazioni di taglio o saldatura dell’acciaio al carbonio quest’ultimo potrebbe infliltrarsi nel metallo e influire negativamente sulle sue prestazioni. Ciò può causare episodi di corrosione localizzata che non garantiscono più l’affidabilità nel tempo del prodotto, per questo si necessita di una rigorosa pulizia o dell’utilizzo di paste passivanti.
Sensibilizzazione: ad alte temperature, tra i 450° e i 950°, c’è la possibilità che il materiale si degradi portando ad un impoverimento di cromo, compromettendo la formazione della superficie protettiva. Per questo bisogna essere cauti quando si espone il metallo ad ambienti aggressivi.

Applicazioni:
Le reti in acciaio inox possono essere impiegate per innumerevoli scopi: orticoltura, recinzioni per edifici o animali, gabbie, filtri, e soprattutto nell’industria delle costruzioni e nelle officine meccaniche, dove queste maglie metalliche fungono da protezione e da rivestimento.
Soprattutto in campo edile dove il metallo è spesso costantemente in contatto con calcestruzzo ad alto contenuto di cloruri la resistenza alla corrosione gioca un ruolo vitale nella stabilità della struttura.
Questo prodotto è rivolto in particolar modo a coloro che cercano una struttura solida che resti inalterata e sicura nel corso del suo utilizzo, ma anche a chi vuole sfruttare le sue caratteristiche igieniche per l’industria alimentare, farmaceutica e chimica.